IMPRONTE

Il forum che lascia un segno agli amanti degli animali
 
Impronte And CoIndicePortaleGalleriaCercaRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 violenze e abusi sugli animali

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
AutoreMessaggio
OPIUM
the power of love
the power of love
avatar

Umore : tenero
Femminile
Numero di messaggi : 4743
Età : 46
Località : TERAMO
Nome PET : SILVER
Ruolo : Fondatrice
Data d'iscrizione : 11.09.08

MessaggioTitolo: violenze e abusi sugli animali   Mar 28 Lug 2009 - 20:39

Promemoria primo messaggio :

Ciao a tutti.

Vi segnalo tutti i video che sono stati trovati su violenze a abusi su animali, avvertendo i deboli di cuore e i troppo sensibili (anche io lo sono) che ci sono immagini fortissime...
sono davvero senza parole su cosa può fare la crudeltà umana...........................................................

Denunciamoli tutti insieme perché almeno la gente non si diverta a guardarli, io ne ho visti due e mi è venuto da vomitare....
Sotto è riportato il link su come eseguire la denuncia.

Nicoletta.

http://fuckingshocking.com/index/video/dog_kill_with_axe_and_butcher_knife
http://fuckingshocking.com/index/video/puppy_crushing_korean_bitch
http://fuckingshocking.com/index/video/dog_tourture
http://fuckingshocking.com/index/video/cunt_abuse_her_dog
http://fuckingshocking.com/index/video/dog_slaugtherhouses_in_korea
http://fuckingshocking.com/index/video/puppy_with_broken_legs_thrown_into_gator_pit
http://fuckingshocking.com/index/video/cats_dogs
http://fuckingshocking.com/index/video/cat_crushing_asian_bitch
http://fuckingshocking.com/index/video/cat_crushing_asian_bitch
http://fuckingshocking.com/index/video/skinned_alive_for_furs_in_chinese_fur_farms
http://fuckingshocking.com/index/video/pig_deat
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_1
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_2
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_3
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_4
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_5
http://fuckingshocking.com/index/video/asian_cat_killer_part_6
http://fuckingshocking.com/index/video/idiot_abuses_cat
http://fuckingshocking.com/index/video/idiot_abuses_cat
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_fetishmousemice
http://fuckingshocking.com/index/video/crushing_a_bunny
http://fuckingshocking.com/index/video/crushing_a_bunny_pt_3
http://fuckingshocking.com/index/video/sadistic_russian_mouse_crushing
http://fuckingshocking.com/index/video/crushbabe_aryel_pumps_crabs
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_mouse_french_lady
http://fuckingshocking.com/index/video/mouse_stomping
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_fetishmousemice_1
http://fuckingshocking.com/index/video/cutie_crushing
http://fuckingshocking.com/index/video/jessica_smashes_a_fish_with_fantastic_legs
http://fuckingshocking.com/index/video/hamburger_time
http://fuckingshocking.com/index/video/hamburger_time
http://fuckingshocking.com/index/video/octostomp
http://fuckingshocking.com/index/video/sexy_crushbabe_stomp_craw
http://fuckingshocking.com/index/video/mouse_mash_2
http://fuckingshocking.com/index/video/brutal_mouse_crushing
http://fuckingshocking.com/index/video/brutal_pig_beheading_with_chainsaw
http://fuckingshocking.com/index/video/crawfish_crushing_maddness
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_spider
http://fuckingshocking.com/index/video/brutal_crazy_crab_crushing
http://fuckingshocking.com/index/video/jap_crushes_duck
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_gold_fish
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_little_mouse
http://fuckingshocking.com/index/video/hottest_crushbabe_crush_goldfish
http://fuckingshocking.com/index/video/2_sexy_asians_crush_scorpions
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_frog
http://fuckingshocking.com/index/video/dove_kill
http://fuckingshocking.com/index/video/ass_crush
http://fuckingshocking.com/index/video/mouse_stomp
http://fuckingshocking.com/index/video/sexy_babe_tortures_bug
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_fetish_brutal_anya_ii
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_fetish_anya_is_incredibly_cruel
http://fuckingshocking.com/index/video/brutal_goldfish_mash
http://fuckingshocking.com/index/video/francesca_crush_blooper
http://fuckingshocking.com/index/video/sexy_legs_stomp_squish_craw
http://fuckingshocking.com/index/video/sledgehammer_versus_pig
http://fuckingshocking.com/index/video/crushbabe_chicken_dance
http://fuckingshocking.com/index/video/nyras_final_stomp
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_crab_crushing_kill
http://fuckingshocking.com/index/video/crushbabe_scrunching_stomping
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_crawn_flip_flop_underglass_crushing
http://fuckingshocking.com/index/video/crush_mice_crushing_bare_foot
http://fuckingshocking.com/index/video/brutal_killing_of_a_wild_pig_for_blood
http://fuckingshocking.com/index/video/another_cow_killed_for_a_dogma
http://fuckingshocking.com/index/video/cow_kill_in_the_name_of_the_merciful_allah_so_much_bullshit
http://fuckingshocking.com/index/video/barbaric_killing_of_a_cow_in_the_name_of_allah
http://fuckingshocking.com/index/video/bull_tortured_and_killed_1
http://fuckingshocking.com/index/video/bull_tortured_and_killed
http://fuckingshocking.com/index/video/bloody_ending_to_a_fatal_dog_fight
http://fuckingshocking.com/index/video/cow_sacrifice
http://fuckingshocking.com/index/video/cow_kill_with_blunt_side_of_axe
http://fuckingshocking.com/index/video/dolphins_massacre
http://fuckingshocking.com/index/video/dog_abused_by_kikes
http://fuckingshocking.com/index/video/various_camel_kills_in_middle_east
http://fuckingshocking.com/index/video/american_soldiers_shoot_dog_instead_if_insurgents
http://fuckingshocking.com/index/video/dog_hung_and_torture_in_china_shelter
http://fuckingshocking.com/index/video/punk_abuse_dog
http://fuckingshocking.com/index/video/bull_dying_from_wounds_inflicted_by_bullfigthers
http://fuckingshocking.com/index/video/bunny_crushing_korean_bitch
http://fuckingshocking.com/index/video/swallow_mouse


Come denunciare: http://www.facebook.com/note.php?note_id=101794827214




Messaggio 2 di: Barbara Sacchiero
Miei carissimi Amici, Vi invito ad inviare mail di protesta a raffica.
Non possiamo accettare una cosa simile!
Inviate a:

http://www.federcaccia.org/contatti.php


CACCIA IN DEROGA. Domani all'odg del consiglio regionale il progetto di legge atteso da 20 mila doppiette vicentine, alla vigilia della stagione.
La proposta è di aumentare a 11 le specie cacciabili, compresi i gabbiani Insorge la Lac : «Perso il senso della misura, invece di pensare alla crisi»

Vicenza. La guerra della pispola torna ad affacciarsi in consiglio regionale. Domani a palazzo Ferro Fini si comincia a discutere, tra gli altri punti all'odg, il progetto di legge per aumentare il numero delle specie cacciabili in deroga.
Un argomento atteso come manna dalle 20 mila doppiette vicentine, un pugno nello stomaco per gli ambientalisti.
Tema comunque destinato a scatenare un putiferio come spesso accade quando si discute di caccia.
Ebbene il testo ripropone ogni anno, in vista dell'apertura della stagione venatoria di settembre, la possibilità da parte dei cacciatori veneti di abbattere capi di specie vietate dalla direttiva Cee 79/409 del 1979.
Il testo licenziato dalla quarta commissione, unificazione di due progetti presentati rispettivamente dal gruppo della Lega Nord (primo firmatario il vicentino Roberto Ciambetti) e dalla giunta regionale, prevede che nella stagione venatoria 2009/2010 in Veneto si possano cacciare lo storno, il fringuello, la peppola, la pispola e il prispolone mentre quello firmato dalla Lega Nord aggiunge il piviere dorato, il frosone, il gabbiano reale, il cormorano, la tortora dal collare e il verdone.
In pratica 11 specie, contro le 4 passate lo scorso anno (storno, peppola, fringuello, pispola).
La commissione prima di licenziare il testo aveva incontrato i rappresentanti delle Province venete e delle organizzazioni venatorie Federcaccia, Arcicaccia, Cacciatori veneti, Italcaccia, Migratoristi che si erano dichiarate d'accordo.
Contraria la posizione degli ambientalisti e, in modo particolare della Lac che ha ricordato i pronunciamenti del Tar del Lazio, del Consiglio di Stato e della Corte costituzionale nei confronti della normative nazionali e regionale di recepimento della direttiva Cee in materia di fauna selvatica, ricordando, in particolare, la censura della Consulta nei confronti della Lombardia.
Il consigliere Roberto Ciambetti spiega lo spirito della proposta: «Incrementare il calmiere aumentando il numero delle specie cacciabili, così da calare anche la pressione su quelle già ammesse.
In più introdurre tre specie nocive: la caccia al gabbiano che vola sulle discariche e depreda i nidi degli altri uccelli, il cormorano che crea danni nei bacini di pesca, la tortora dal collare che crea danni in agricoltura».
La seduta del consiglio non sarà destinata ad una passeggiata e, nei corridoi, c'è da trovare un punto di incontro rispetto alla proposta.
Il presidente della Lac Veneto Andrea Zanoni ha già messo le mani avanti: «Torna di scena la regalia di fine estate - ha commentato - fatta sulla pelle degli uccelli protetti ed alle spalle dei cittadini rispettosi delle leggi.
Pdl e Lega, sfidando la Commissione Europea ed il Tar del Lazio che già hanno condannato queste leggine annuali, si stanno prodigando per consentire alla frangia più estremista dei cacciatori veneti di sparare a tutto quel che si muove.
Questa maggioranza ha perso ormai ogni senso di misura dei problemi reali della comunità del Veneto arrivando al punto di dichiarare questa legge " urgente ai sensi dell'articolo 44 dello Statuto" mentre per la crisi non fa nulla».
L'apertura del calendario venatorio è già stata fissata la terza domenica di settembre, con pre-apertura la prima.



Messaggio 3 di: Ufficio Diritti Animali Liscate
http://www.facebook.com/group.php?gid=50063110020&ref=search
http://www.facebook.com/inbox/readmessage.php?t=1129329402108&mbox_pos=0#/group.php?gid=134632426557&ref=share
DEVONO CHIUDERE!!!!

_______________________________________________
Tornare in alto Andare in basso
http://impronte.forumattivo.com/

AutoreMessaggio
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information


Numero di messaggi : 3038
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Mer 16 Set 2009 - 18:52

miriam caldarazzo ha scritto:
la doppia vittoria di mambo il trovatello che ha commosso la francia sopravvive dopo essere stato dato alle fiamme e ora assiste in aula alla condanna dei suoi baby aguzzini.avrebbe potuto fare una brutta fine,la peggiore morire arso vivo dalle fiamme in una strada di periferia davanti agli sguardi divertiti dei due giovani che dopo averlo cosparso di benzina gli hanno dato fuoco,solo per passare il tempo.assurdo.invece mambo ce l,ha fatta non solo è sopravvissuto,ma è anche diventato,lui povero cane trovatello un simbolo della lotta alla crudeltà gratuite nei confronti degli animali e in quanto vittima a preso parte martedì al primo processo contro i suoi baby aguzzini che poi tanto baby non lo sono più visto che si tratta di una ragazza di 22anni e di un suo amico di 17.lei è già stata giudicata e condannata a sei mesi con la condizionale con l,accusa di aver commesso il reato atti di crudeltà e di barbarie nei confronti degli animali e dovrà versare una multa di 6mila euro il suo compare non maggiorenne sarà invece giudicato il prossimo 17 dicembre dal tribunale dei minori.questa vicenda a come teatro espirade l,agly,una piccola cittadina dei pirenei orientali non lontano dal perpignan,e li che se svolta l,udienza,dove mambo era seduto tra i banchi.questa e la prima volta che un cane viene equiparato di fatto ad una persona ad un processo,con tanto di libero accesso,anche se per la legislazione francese gli animali sono ancora considerati dei beni mobili.in ogni caso una vittoria per i gruppi animalisti francesi e per i tanti cittadini che si erano battuti per la causa.mambo del resto può vantare di fan eccellenti,che in alcuni casi hanno anche messo mano al portafoglio per le spese di cura tra i tanti il calciatore zidane,delon bardot e altri.il cane e salvo perche l,animale dimenandosi e strusciandosi sul terreno è riuscito a salvarsi e a fuggire lontano,ma ha riportato ustioni del3grado su metà del corpo.ferite di cui ancora oggi porta le conseguenze e avverte il dolore fisico.con la speranza che atti del genere vengano puniti sempre dalla legge
..IMFATTI LA STORIA E QUESTA E IN QUELLA FOTO E PROPRIO IL POVERO MAMBO
Tornare in alto Andare in basso
StarPlatinum
the power of mind
the power of mind


Numero di messaggi : 2075
Data d'iscrizione : 15.09.08

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Mer 16 Set 2009 - 21:04


Mambo ancora dolorante e ricoperto di ustioni dopo essere stato arso vivo da due giovani (Emmevi)
MILANO - Avrebbe potuto fare una brutta fine, la peggiore immaginabile: morire arso vivo dalle fiamme in una strada di periferia, davanti agli sguardi divertiti dei due giovani che dopo averlo cosparso di benzina gli hanno dato fuoco. E che lo hanno fatto solo perché non sapevano come altrimenti passare il loro tempo. Invece Mambo ce l'ha fatta: non solo è sopravvissuto, ma è anche diventato, lui povero cane trovatello, un simbolo della lotta alle crudeltà gratuite nei confronti degli animali. E in quanto vittima ha preso parte martedì al primo dei processi contro i suoi due baby aguzzini, che poi tanto baby non lo sono più visto che si tratta di una ragazza di 22 anni e di un suo amico di 17. Lei è già stata giudicata e condannata a un anno di carcere, di cui sei mesi con la condizionale, con l'accusa di aver commesso il reato atti di crudeltà e di barbarie nei confronti degli animali e dovrà versare anche una multa di 6 mila euro. Il suo compare, non ancora maggiorenne, sarà invece giudicato il prossimo 17 dicembre dal tribunale dei minori.

Mambo raggiunge il tribunale in braccio alla nuova padrona (Emmevi)
LA PRIMA CONDANNA -
La vicenda ha come teatro Espira-de-l'Agly, una piccola cittadina dei Pirenei Orientali non lontano da Perpignan. E proprio a Perpignan si è svolta l'udienza che ha portato alla condanna dell'imputata. Lui, Mambo, era presente in aula, regolarmente accomodato tra i banchi. Come ha spiegato il procuratore, non si trovava in tribunale «per suscitare emozione» bensì perché «quello era il suo posto in quanto vittima». E' forse la prima volta che un cane viene equiparato di fatto ad una persona ad un processo, con tanto di libero accesso all'aula in cui si svolge il dibattimento, anche se per la legislazione francese gli animali sono ancora considerati dei "beni mobili". In ogni caso, una vittoria per i gruppi animalisti francesi e per i tanti cittadini che si erano battuti per sostenere la sua causa.












SOSTENITORI ECCELLENTI - Mambo, del resto, può vantare anche dei fan eccellenti, che in alcuni casi hanno anche messo mano al portafogli per aiutare la sua nuova famiglia a sostenere le ingenti spese necessarie per le cure. Tra i tanti, il campione della nazionale di calcio, Zinedine Zidane, e il giornalista televisivo Michel Drucker, molto conosciuto Oltralpe. Non solo: Alain Delon, secondo quanto riferisce Le Figaro, avrebbe inviato il suo veterinario di fiducia ad assistere il cane. E Brigitte Bardot, da sempre impegnata nelle cause animaliste, ha messo in campo la sua associazione per seguire da vicino la vicenda. Il tutto, senza contare i contributi arrivati da sottoscrittori anonimi: complessivamente sono stati raccolti più di 10 mila euro per assicurare una vita dignitosa al quattrozampe. E proprio dalla gente comune sono arrivati i maggiori attestati di solidarietà: una petizione online inviata al presidente del tribunale di Perpignan per chiedere che il grave atto non restasse impunito è stata sottoscritta da oltre 11 mila persone. E a Mambo e alla sua triste storia sono stati dedicati diversi gruppi in Facebook.

«PER DIVERTIMENTO» - La vicenda risale allo scorso agosto, alla notte tra il 10 e l'11, quando i due ragazzi si sono imbattuti casualmente nell'animale, che da trovatello qual'era vagabondava per le strade. Forse lo avevano già notato in precedenza, forse l'idea è venuta loro sul momento. Fatto sta che i due decidono, «per divertimento» come poi hanno essi stessi ammesso, di metterlo al rogo. Stando alla ricostruzione effettuata dall'accusa, la ragazza si sarebbe occupata di tenere fermo il cane mentre il suo complice lo innaffiava di benzina per poi dargli fuoco. Le fiamme non lo hanno arso vivo solo per miracolo. L'animale, dimenandosi e strusciandosi sul terreno, è riuscito a salvarsi e a fuggire lontano, ma ha riportato ustioni di terzo grado su metà del corpo. Ferite di cui ancora oggi porta le conseguenze e avverte il forte dolore fisico.

Un'altra immagine di Mambo ferito e dolorante (Emmevi)
«MAI PIU' FATTI DEL GENERE» - A prendersi cura di lui è ancora Dany Goizé, un'attivista della sezione di Perpignan della Spa, la società francese per la protezione animali, che per prima aveva preso in custodia il cane, e a dargli il nome. Per il gruppo si tratta di un grande successo, soprattutto per la risonanza mediatica che ha avuto l'accaduto: «Mambo è stato vittima due volte, dell'abbandono e della barbarie - ha sottolineato Virginie Pocq Saint-Jean -. C'è da augurarsi che certi atti non si ripetano anche per questo dobbiamo ringraziare il tribunale». E forse un po' anche lo stesso Mambo, che con la sua voglia di vivere e di dire no all'ignobile morte che altri avevano deciso per lui ha finito col diventare la nuova bandiera per la difesa dei diritti animali.
Tornare in alto Andare in basso
http://www.giantymir.com
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information


Numero di messaggi : 3038
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 17 Set 2009 - 15:06

sesso con animali,violenta la cagnetta per solitudine,questa e una storia che mi fa girare davvero le scatole.un ventenne,cresciuto ad orange county, ricca contea californiana,e stato denunciato per aver violentato la sua cagnetta,la quale,a causa delle gravi lesioni interne,è stata soppressa l,uomo si è reso protagonista di uno sconcertante episodio,a seguito del quale non ha subito alcuna conseguenza.si chiama LASZLO ARSENIO HORVART nato e cresciuto ad Orange County.sarà stato il troppo benessere,la noia o la solitudine io penso pura malattia mentale,fatto stà che l,uomo appena ventenne,ha violentato la sua cagnetta silvy un numero indefinito di volte.a denunciarlo,una telefonata anonima,arrivata ai servizi veterinari della contea,a seguito della segnalazione,il personale è giunto sul posto,per verificare quanto accaduto.il signor HORVAT è stato prelevato dalla sua casa con la cagnetta e condotto poi dal veterinario.dopo essersi rifiutato di pagare le spese della visita ha abbandonato l,animale,allontanadosi dall,ambulatorio.il medico,intanto,ha accertato i numerosi danni interni alla povera silvy,proprio per questo è stato costretto a sopprimerla.l,uomo ha confessato poi la verità ,ha ammesso di aver fatto sesso con la cagnetta almeno 6volte.il motivo''? si sentiva solo e depresso.E stato ovviamente processato ma dietro cauzione,è già libero.In questi casi,più che le sbarre,sarebbe utile una consulenza psicoanalitica...io penso che una tortura sarebbe meglio una di quelle mortali.non mostro la foto di questo mostro perche mi fa schifo
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information


Numero di messaggi : 3038
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Dom 20 Set 2009 - 14:54

RUBA GATTO E GLI FA INALARE CANNABIS,CONDANNATO DA TRIBUNALE INGLESE
LONDRA
Mano pesante del tribunale di South Shields, nei pressi di Newcastle, nel nord est dell’Inghilterra, nei confronti di un giovane britannico riconosciuto colpevole di aver costretto un gatto a inalare cannabis prima di rinchiuderlo in un sacco e farselo volteggiare sopra la testa.

Mark Kane, 20 anni, è stato condannato a dodici settimane di reclusione col beneficio della condizionale e al divieto di possedere animali domestici per dieci anni, per aver maltrattato un animale. L’episodio risale al gennaio scorso ma le immagini delle sevizie di Kane sono state trovate dalla polizia sul suo telefono cellulare. Il giovane disoccupato aveva rubato l'animale da un'automobile e l'aveva messo in un sacco di plastica chiuso, poi aveva soffiato all’interno del fumo di cannabis, quindi aveva fatto roteare nell’aria la busta con l’animale.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Dom 20 Set 2009 - 15:45

L,ULTIMA FOLLIA DEI PADRONI:ANIMALI CON I TATUAGGI.Ci sono persone che amano sperimentare con il loro corpo forme di «arte» alternative: ricoprirsi di tatuaggi, di piercing, fino ad arrivare a farsi biforcare la lingua. Discutibile ma lecito. La «body art» è ormai una moda soprattutto tra i giovani! Purtroppo la novità che si sta affermando sempre più, è quella di tatuare animali, e non si sta parlando del tatuaggio d’obbligo previsto della legge n.281 del 14.08.1991 o di quella regionale n. 43/95, utile nel caso in cui la creatura si smarrisse. La «Body art» ed il piercing stanno divenendo una moda anche per animali come: cani, gatti, maiali, criceti e perfino pesci: queste pratiche causano dolore al corpo della bestiola, una crudeltà inutile, come la mutilazione di coda e orecchie (oggi vietata) per far rientrare un cane negli standard di razza.
In Inghilterra sul Mirror News è apparsa la foto di un gatto a cui è stato tatuato sul petto il disegno raffigurante il faraone Tutankhamon. L’operazione, avvenuta grazie al cielo in anestesia totale, è durata 3 ore. Il micio in questione è un Sphinx (gatto senza peli), e pare che questa razza sia particolarmente presa di mira proprio per l’assenza di pelliccia. I cani non sono da meno, anzi, oltre ai tatuaggi, che di solito avvengono sulla pancia, con disegni di vario genere, particolarmente in auge il piercing su orecchie ed il pelo tinto con vernici fluorescenti tossiche. L'ultima vergogna la scopriamo a Xiamen in Cina: per 12 euro è possibile acquistare quattro pesci pappagallo tatuati in modo permanente con il simbolo: fortuna, lunga vita, felicità. L'ideogramma è disegnato sulla pelle del pesce con uno speciale laser; sono stati scelti questi pesci per le loro maggiori probabilità di sopravvivenza. Indice di «status simbol» per le persone particolarmente facoltose è acquistare pesci che sfoggiano il piercing col brillante. Questa malsana e barbara moda è applicata anche sui maiali. Wim Delvoye artista(?) belga, ha cominciato a tatuare suini clandestinamente nel 1994, poi dal 1997 ha affinato la sua arte imprimendola sui maiali cuccioli, tenuti in una fattoria-atelier in Cina in attesa di farsi adulti; dopodiché saranno venduti a galleristi, divenendo delle opere d'arte viventi nei musei. Piccolo particolare, Delvoye, durante la crescita dell’animale, modifica continuamente il disegno originario.Quando il porcello passa a miglior vita, la sua pelle viene conciata e tirata su una tavola quale «opera d’arte».
Recentemente l’operazione dei Militari ha scoperto e bloccato un vergognoso commercio di maiali tatuati gestito da persone cinesi e dell'est Europa.In un locale a 38 metri sotto terra, in condizioni igienico-sanitarie inconcepibili, ammassati uno sull'altro i suini attendevano il loro turno in uno stato di totale abbandono. Il caporale Bugazzi ha rilasciato tra le lacrime la seguente dichiarazione: «Mi sono vergognato di essere un essere umano quando ho visto lo stato in cui versavano le bestiole, e nonostante io sia un noto divoratore di salami, mi sono commosso. Questi lugubri personaggi si arricchiscono con uno squallido commercio. A mio avviso occorrerebbe istituire un reato specifico per codesto crimine che avvilisce e sconforta!».
Leonardo Da Vinci, noto per il suo grande genio, scrisse una frase che racchiude la speranza di un futuro diverso nel rapporto tra uomo ed animali:VERRà IL GIORNO IN CUI GLI UOMINI GIUDICHERANNO L,UCCISIONE DI UN ANIMALE COME ESSI GIUDICANO OGGI QUELLA DI UN UOMO
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Mer 23 Set 2009 - 13:15

Campobasso - Randagio picchiato da ignoti. Telemolise paga le curePicchiato selvaggiamente da alcuni balordi e ridotto in fin di vita: è la brutta avventura capitata a "Miotitì", un randagio che da tre anni viene accudito dai volontari animalisti di Campobasso, ritrovato per strada in condizioni gravissime, con numerosi lesioni e con le zampe spezzate.
Immediatamente è scattata la gara di solidarietà per salvargli la vita: a rispondere all`appello degli animalisti è stata Telemolise, la tv locale che da anni si distingue per le campagne contro il maltrattamento degli animali, decidendo di pagare tutti i costi delle cure alle quali dovrà essere sottoposto il cane che è stato ricoverato in un centro specializzato di Roma.

"E` una vergogna - ha sottolineato il direttore di Telemolise, Manuela Petescia - che una città come Campobasso finisca in cronaca ora per le pessime condizioni in cui versano i canili, ora per gli avvelenamenti, ora per le azioni inqualificabili di qualche balordo. Il tutto nel silenzio delle istituzioni
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 24 Set 2009 - 14:56

Gattino legato e abbandonato in strada. E’ di stamattina la notizia sintetizzata dalla foto qui sopra e rilanciata dai media americani. Un gattino legato come una mummia con dello scotch da pacchi, trovato in strada da un cittadini. I veterinari lo hanno sedato, prima di liberarlo. Adesso sta bene. La polizia offre una ricompensa di mille dollari a chiunque possa dare indicazioni sull’autore di questo gesto. .di una cosa sono certa il mondo sta per finire,non puo esistere tanta cattiveria io sono letteralmente delusa,da quello che è diventato l,essere umano
Tornare in alto Andare in basso
OPIUM
the power of love
the power of love
avatar

Umore : tenero
Femminile
Numero di messaggi : 4743
Età : 46
Località : TERAMO
Nome PET : SILVER
Ruolo : Fondatrice
Data d'iscrizione : 11.09.08

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 24 Set 2009 - 14:58

non ho parole i responsabili del reato dovrebbero essere sottoposti a una tale violenza non i poveri animali che sono solo delle vittime!

_______________________________________________
Tornare in alto Andare in basso
http://impronte.forumattivo.com/
paolamarinaccio
Impronta Cane
Impronta Cane
avatar

Femminile
Numero di messaggi : 313
Età : 41
Località : Terranova da Sibari
Nome PET : Rajhaa
Data d'iscrizione : 22.01.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 24 Set 2009 - 15:37

Il sito Fukingshoking è stato riaperto,segnaliamo all'interpool!
Tornare in alto Andare in basso
paolamarinaccio
Impronta Cane
Impronta Cane
avatar

Femminile
Numero di messaggi : 313
Età : 41
Località : Terranova da Sibari
Nome PET : Rajhaa
Data d'iscrizione : 22.01.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Mer 30 Set 2009 - 21:00

VERGOGNAAAAAAA!!!!

24/09/2009


[di LAV Bergamo] Si è celebrata ieri la prima udienza del processo che vede imputati due agenti della Polizia Provinciale di Bergamo per uccisione di animali, per avere incrudelito sino a ucciderla, su una volpe gravemente malata e impossibilitata a muoversi.
Durante l’udienza, alla LAV assistita dall’avv. Matteo Anzalone del Foro di Bergamo, è stata riconosciuta la costituzione a parte civile in quanto parte lesa, per cui l’Associazione potrà supportare in giudizio l’impianto accusatorio del P.M. per ottenere una condanna esemplare.

La vicenda risale al marzo del 2008, quando alcuni cittadini di Gandellino (BG) rinvenuta nei pressi di un cantiere una volpe visibilmente malata e agonizzante, si rivolsero alla Polizia Provinciale per avere assistenza.

Gli agenti intervenuti, però, anziché soccorrere l’animale, cominciarono a prenderlo a calci sino ad ucciderlo. Il Corpo Forestale dello Stato, informato dell’accaduto, acquisì gli atti e informò l’Autorità Giudiziaria.

Dagli atti del processo si rileva che i due poliziotti sono stati rinviati a giudizio perché:
“In concorso tra loro, in qualità di agenti della Polizia Provinciale di Bergamo avendo rinvenuto all’interno di un cantiere edile sito in Grandellino, Via Provinciale n 7, una volpe visibilmente affetta da ‘rogna sarcoptica’, non in grado di muoversi ed agonizzante,senza necessità potendo richiedere l’intervento di un medico veterinario ovvero agire comunque in caso di assoluta urgenza, secondo le indicazioni impartite dal medesimo, dapprima immobilizzando l’animale con un piede sul collo dello stesso, indi colpendolo ripetutamente con calci ed infine afferrandolo per la coda e scaraventandolo a terra, ne cagionavano la morte. Con l’aggravante di aver compiuto il fatto con abuso di poteri e con violazione dei doveri inerenti una pubblica funzione”.

“Si tratta di un fatto di una gravità inaudita, spiega Sara Chiodini, responsabile LAV Bergamo " è impensabile che agenti della Polizia Provinciale, che tra i loro compiti vantano proprio quello di tutela della fauna selvatica, abbiano agito in un modo così violento nel procedere all’uccisione di una volpe ormai malata, in violazione dei loro obblighi e doveri in quanto agenti di polizia”.
La prossima udienza è fissata per il giorno 11 dicembre.

LAV Bergamo: 345.2978374 – lav.bergamo@gmail.com
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 2 Ott 2009 - 15:29

miriam caldarazzo ha scritto:
Gattino legato e abbandonato in strada. E’ di stamattina la notizia sintetizzata dalla foto qui sopra e rilanciata dai media americani. Un gattino legato come una mummia con dello scotch da pacchi, trovato in strada da un cittadini. I veterinari lo hanno sedato, prima di liberarlo. Adesso sta bene. La polizia offre una ricompensa di mille dollari a chiunque possa dare indicazioni sull’autore di questo gesto. .di una cosa sono certa il mondo sta per finire,non puo esistere tanta cattiveria io sono letteralmente delusa,da quello che è diventato l,essere umano
E’ stato arrestato il responsabile del maltrattamento nei confronti di Sticky, il gattino legato con lo scotch, la cui immagine ha fatto il giro del mondo. Si tratta di un 19enne, di nome James Davis (nella foto segnaletica, sotto). E’ stato arrestato grazie alla “taglia” di mille euro: qualcuno lo ha indicato alla polizia in quanto autore del gesto. Il ragazzo rischia adesso fino a due anni di carcere. Davis ha ammesso le proprie responsabilità: “Ho agito d’istinto, quando l’ho visto nel giardino di casa mia”. Una volta legato il gatto, lo ha lasciato là per alcune ore. “Ma siccome piangeva – ha detto – l’ho buttato nel giardino dei vicini”. Qui sono passate altre 12 ore, prima che qualcuno avvisasse la polizia. Quando gli è stato chiesto come fosse riuscito a catturare il gatto, il 19enne ha risposto: “Era molto amichevole, è stato facile
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 2 Ott 2009 - 15:30

miriam caldarazzo ha scritto:
Gattino legato e abbandonato in strada. E’ di stamattina la notizia sintetizzata dalla foto qui sopra e rilanciata dai media americani. Un gattino legato come una mummia con dello scotch da pacchi, trovato in strada da un cittadini. I veterinari lo hanno sedato, prima di liberarlo. Adesso sta bene. La polizia offre una ricompensa di mille dollari a chiunque possa dare indicazioni sull’autore di questo gesto. .di una cosa sono certa il mondo sta per finire,non puo esistere tanta cattiveria io sono letteralmente delusa,da quello che è diventato l,essere umano
E’ stato arrestato il responsabile del maltrattamento nei confronti di Sticky, il gattino legato con lo scotch, la cui immagine ha fatto il giro del mondo. Si tratta di un 19enne, di nome James Davis (nella foto segnaletica, sotto). E’ stato arrestato grazie alla “taglia” di mille euro: qualcuno lo ha indicato alla polizia in quanto autore del gesto. Il ragazzo rischia adesso fino a due anni di carcere. Davis ha ammesso le proprie responsabilità: “Ho agito d’istinto, quando l’ho visto nel giardino di casa mia”. Una volta legato il gatto, lo ha lasciato là per alcune ore. “Ma siccome piangeva – ha detto – l’ho buttato nel giardino dei vicini”. Qui sono passate altre 12 ore, prima che qualcuno avvisasse la polizia. Quando gli è stato chiesto come fosse riuscito a catturare il gatto, il 19enne ha risposto: “Era molto amichevole, è stato facile
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Dom 4 Ott 2009 - 17:47

RAGAZZINI SPARANO CHIODO:
ANATRA VIVA PER MIRACOLO,.
E' sopravvissuta nonostante un chiodo interamente conficcato nella sua testa. L'anatra Tully ha subito una delicatissima operazione per rimuovere il chiodo, dopo che qualcuno, probabilmente dei ragazzini, l'avevano colpita con una sparachiodi. "Quando l'ho trovata l'ho osservata per un po' di tempo - ha detto Nigel Williamson, della Protezione Animali australiana - e faceva tutto ciò che un'anatra fa normalmente, con la differenza che lei lo faceva con un chiodo nella testa. Non sembrava soffrirne troppo, ma abbiamo deciso comunque di catturarla e rimediare con una operazione chirurgica. I veterinari l'hanno operata in 15 minuti e hanno detto che era un miracolo che il chiodo non aveva nemmeno sfiorato alcun organo vitale". Sui responsabili del disumano attacco, Williamson è sicuro: "Non è la prima volta che succede qualcosa del genere, ed accade sempre durante i periodi di vacanza delle scuole. Potrebbero essere stati dei ragazzini, è un caso palese di crudeltà gratuita". Ora Tully sta benissimo e avrà bisogno di una decina di giorni di cure con antibiotici prima di tornare alla vita di tutti i giorni.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Dom 4 Ott 2009 - 17:57

Pochi giorni fa, abbiamo dato la notizia di un gattino di nome Smokey, impallinato con tredici colpi. La padrona del micio, Lisa Robins, è rimasta traumatizzata dal gesto e la polizia parla di “un scioccante atto di crudeltà sugli animali”. I responsabili secondo la stampa australiana, patria di Smokey, sopravvissuto per miracolo, sono dei ragazzi, la cui età si aggira attorno ai diciotto e vent'anni. Eppure, il sito internet celeb jihad accusa Zac Efron e lo indica come responsabile del terribile gesto. L'attore si trova in Australia per le riprese del film You’ve Got Male 2: The Thunder Down Under. Nessuna fonte conferma quanto scritto sul sito di gossip. Ci troviamo di fronte a una bufala
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Mer 7 Ott 2009 - 18:28

EBOLI: TENTANO DI ASFISSIARLA MA LEI SOPRAVVIVE.Anche questa denuncia è terrificante ma purtroppo il fatto è accaduto realmente.
Una volontaria vede un sacco che saltella lungo la strada e dentro c'era lei!
Ecco cos'è accaduto ad Annie..


Lei è Annie, trovata in un busta della spazzatura una settimana fa. Incinta, sporca e completamente avvolta dai suoi escrementi, è stata presa da una volontaria mentre si recava al lavoro. La cagnetta stava cercando di liberarsi dal sacco e, quando ci si è accorti che la busta a bordo strada che si muoveva non era la solita spazzatura, gia' fuoriusciva la testa della piccola.
Il principio di soffocamento le ha fatto partorire i suoi sette cuccioli prematuri, sono morti tutti nelle 24 ore successive.

Annie ora sta bene, è affettuosa ed ubbidiente come di solito lo sono i setter di cui presumibilmente è un incrocio. Circa 1/2 anni per max dodici chili di peso cerca una casa e soprattutto un padrone che le faccia dimenticare la sua disumana e squallida storia di abbandono.


Sta benissimo è socevole e va d'accordo sia con maschi che con femmine. Ha già fatto la terapia antibiotica e a breve sarà sterilizzata, insomma cerca solo casa.....

Si richiedono controlli pre e post affido.

per adozioni
a.russo67@alice.it

Anna 3471155883
Margherita 3332521929
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 22 Ott 2009 - 18:17

AIDAA DENUNCIA 23 PROSTITUTE, 'LAVORANO' CON CANI E GALLINE
Ventitre' prostitute che esercitano la professione avvalendosi anche di animali sono state denunciate dall'Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente (Aidaa) alle procure della Repubblica di Milano, Aosta,Trieste, Roma, Asti e Firenze, per il reato di maltrattamento di animali. Ne da' notizia il presidente nazionale dell'Aidaa Lorenzo Croce. Le squillo, spiega l'Aidaa, "offrivano le loro prestazioni attraverso una rete di annunci pubblicati su siti internet specializzati in animal sex, e la prestazione comprendeva l'uso e l'abuso di animali domestici (cani di piccola e grossa taglia, ma anche una gallina)".

''La pratica della prostituzione a domicilio non e' nuova - afferma Croce - ma le prostitute che si portano appresso il cane sono una particolarita' di cui siamo venuti a conoscenza grazie alla collaborazione di due persone che in passato hanno praticato sesso con animali. Due pentiti della pratica sessuale con animali che ci hanno aiutato a scoprire questo nuovo filone dell'animal sex, per il quale dopo tre mesi di ricerche ed appostamenti ho firmato ventitre' denunce che saranno inviate alle rispettive procure, ovviamente per quanto ci riguarda le escort coinvolte in questo giro le abbiamo denunciate per maltrattamento di animali a scopo di abuso sessuale''.io posso dire che questo mondo ormai e morto
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 23 Ott 2009 - 22:37

Roma, 20 ott. - Anche per la notte di Halloween del 31 ottobre 2009 tornano, per il quarto anno consecutivo, le ronde organizzate da Aidaa per difendere i gatti neri, visto che la notte delle streghe da sempre è considerata la notte più propizia per sacrificare al culto delle divinità delle oscurità i gatti neri che, secondo una antica leggenda dei tempi dell'inquisizione, venivano considerati portatori della forza esoterica delle streghe e quindi mandati al rogo insieme alle stesse streghe.

Purtroppo ogni anno almeno 30.000 gatti neri vengono ammazzati sia in riti sacrificali messi a punto in quella notte da gruppi esoterici e satanisti fai da te sparsi in tutte le provincie italiane, sia durante il resto dell'anno quando i gatti neri vengono uccisi per scongiurare "la jella" di cui a torto vengono considerati portatori. Quest'anno le ronde Aidaa saranno composte da cittadini volontari che pattuglieranno a piedi e senza alcuna divisa le zone sensibili, dove negli anni scorsi sono stati individuati, ed in alcuni casi sventati, riti sacrificali che vedevano la morte dei gatti neri: quest'anno le ronde saranno composte da cinque persone, che una volta individuati i gruppi esoterici, chiameranno direttamente sul posto le forze dell'ordine senza intervenire minimamente in maniera diretta.

Chiunque può aderire a queste ronde da soli o in gruppi organizzati, per iscriversi basta inviare una mail all'indirizzo di posta elettronica ronda.aidaa@libero.it oppure telefonando al 3926552051 entro il giorno 30 ottobre 2009.ogni anno ne vengono uccisi 30 mila
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Lun 9 Nov 2009 - 12:11

Uccellini seviziati per catturarne altri
2 denunciati a Mercato San Severino



In gabbia con le ali e gli arti legati per fare da
richiamo. La scoperta del Wwf e dei carabinieri



SALERNO - Decine di uccelli tenuti in gabbia come richiamo, alcuni con le ali e gli arti legati e un esemplare di cardellino accecato e mutilato alle zampe, perchè cantasse più forte e attirasse in trappola i suoi simili. È quanto hanno scoperto ieri in località Ciorani il Wwf di Salerno, che ne dà notizia, e i carabinieri della tenenza di Mercato San Severino durante un’operazione contro la caccia illegale delle specie protette che ha portato alla denuncia di due persone per caccia illegale con mezzi non consentite e maltrattamento ad animali. Giunti ai piedi di un versante montuoso, carabinieri e gli uomini del Wwf hanno avvertito il suono di un richiamo acustico riproducente il verso del cardellino. Poco dopo sono state sorprese le due persone mentre sistemavano reti da cattura molto estese. I due utilizzavano anche un richiamo acustico a funzionamento elettromeccanico per potenziare l’effetto attrattivo. Durante la pequisizioni presso i domicili a Bracigliano dei due bracconieri sono stati rinvenuti diversi fucili, cartucce e polvere da sparo illegalmente detenuti, oltre ad altre reti per uccellagione.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 12 Nov 2009 - 23:06

BOLZANO, AL VIA PROCESSO
PER FILM PORNO CON CANI.È iniziato in tribunale a Bolzano il processo contro Christian Galeotti, 34 anni, ex proprietario di un allevamento di cani a San Genesio, vicino Bolzano, accusato di avere permesso ad una società di girare film zoo-pornografici all'interno della sua azienda. L'altoatesino deve rispondere di minaccia, ingiurie, sfruttamento e istigazione alla prostituzione.
Il giudice ha accettato la Lav come parte civile. Il processo è stato rinviato al 26 novembre, dato che Galeotti per la quarta volta ha cambiato avvocato. Il caso era stato scoperto nel dicembre di due anni fa durante un controllo dei servizi veterinari che avevano trovato tre animali, due labrador e un rottweiler, malnutriti e in cattive condizioni igieniche. Pochi mesi dopo, durante un secondo controllo, erano stati trovati 14 cani, dei quali quattro in cattive condizioni di salute, che erano stati affidate alla Lav di Bolzano. Nel frattempo l'allevamento è stato chiuso.schifo e una cosa mostruosa vergogna
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 12 Nov 2009 - 23:16

OKLAOMA: PICCHIA IL GATTO E LO LANCIA CONTRO IL MURO POI METTE IL VIDEO SU YOUTUBE.Oklaoma-USA-Ha preso il gatto "Dusty", e lo ha ripetutamente lanciato contro il muro. Il tutto ripreso da un telefonino. Il risultato è un video pubblicato su Youtube.

L'argomento ha giustamente suscitato lo sdegno degli internauti, che hanno segnalato il video, chiedendone la rimozione. Il ragazzetto autore di questo barbaro maltrattamento di animale, ha detto di chiamarsi Timmy e ha il volto coperto da una specie di passamontagna. Una misura che non gli ha impedito di essere individuato e assicurato alla giustizia.

Nel video, Timmy entra nel bagno (che lui chiama "il laboratorio"), raccoglie il gatto dalla doccia e lo sbatte con forza contro il muro, prima di prenderlo a pugni. Il tutto dura più di un minuto. Youtube ha rimosso quelle immagini, e ha cancellato l'account dell'utente. La versione del video che vi proponiamo è stata in parte censurata dal canale televisivo che ha deciso di informare il suo pubblico su quelle violenze.
Il protagonista del video ha 14 anni, è dell'Oklahoma e la polizia lo ha individuato insieme al ragazzo che ha filmato la scena, grazie anche alle molteplici segnalazioni su Facebook e Myspace (il video, come potete immaginare, ha provocato un'ondata di indignazione).
Entrambi i ragazzi sono stati riaffidati ai genitori.

Un'altra buona notizia: il gatto Dusty sta bene, e si sta riprendendo in un ospedale veterinarionon ho parole posso solo dire un mondo di malati mentali
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 13 Nov 2009 - 11:46

Tenevano i cani in gabbie anguste, denunciati per maltrattamenti.

SUBBIANO - I Carabinieri della Stazione di Subbiano, durante il controllo del territorio, nel transitare davanti ad un’abitazione con giardino, sentivano dei cani che abbaiavano con insistenza.
I militari decidevano quindi di procedere ad un controllo, accertando che i due cani in questione erano rinchiusi in due piccole gabbie metalliche, all’interno delle quali gli animali erano pressoché impossibilitati a muoversi ed inoltre erano praticamente sommersi dai propri escrementi.
I due animali sono stati “liberati” ed affidati ad idonea struttura mentre entrambi i padroni sono stati denunciati per maltrattamento di animali. braviiii
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 13 Nov 2009 - 22:11

GATTI MALTRATTATI SULLA VIA CASSIA A ROMA, INTERVENTO DELLE GUARDIE ZOOFILE DELL'ENPA.Gli agenti dell'ENPA (Ente nazionale protezione animali) di Roma sono intervenuti per salvare tre gatti in via Cassia, località La Storta. I tre mici, di cui due cuccioli erano rinchiusi dentro una piccola gabbia piena di escrementi parassiti e frattaglie di ogni genere. Il gatto adulto, era detenuto da A.Y. cittadino Turco di 66 anni, senza fissa dimora, legato al collo da una corda strettissima e putrida. Tutti i mici sono risultati denutriti e malati, l'adulto a causa della corda presentava anche una lesione al collo.
Le Guardie Zoofile dell'ENPA capitolina hanno sequestrato i gatti affidandoli alle cure dell'ospedale veterinario della AUSL RmD e dei volontari che operano all'interno del canile comunale.Per Il maltrattatore è scattata la denuncia all'Autorità Giudiziaria e rischia l'arrestofino ad un anno.ma basta ma che succede all,essere umano perche tanta crudeltà.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Lun 16 Nov 2009 - 11:55

Gattina torturata
con il filo di ferro.GUANZATE Luna non esce più di casa. Da quel giorno, in cui qualcuno con inaudita crudeltà, le ha attorcigliato attorno alla pancia un robusto filo di ferro che le ha tagliato l’addome rischiando di ucciderla. Luna prima docile, ora ha paura delle persone, basta un nonnulla a spaventarla. Nei giorni scorsi quella gatta di due anni, bianca e grigia, è stata sottoposta ad una tortura che se non fosse stata scoperta in tempo ne avrebbe causato la morte. Ora Luna dovrebbe essere quasi fuori pericolo grazie alla pronto intervento di una veterinaria che subito si è accorta che qualcosa non andava e alle cure immediate prestatele in una clinica degli animali. Non sarebbe però un caso isolato in quanto sono stati segnalati gatti con elastici o qualcosa di simile stretti al collo o sulla coda.
«All’inizio non ci siamo resi conto del problema. Ci siamo accorti che Luna non voleva farsi prendere - racconta la proprietaria Carolina Castelli, ancora scossa per quello che è accaduto alla sua gatta Luna -. Quando Lucia, la veterinaria è venuta per la vaccinazione al cane le è bastato darle un’occhiata per accorgersi che qualcosa non andava. Attorno al corpo aveva quello che sembrava un elastico verde. Ci ha suggerito di portarla subito in una clinica veterinaria perché le potesse essere tolto. L’abbiamo portata alla “Pineta” di Appiano Gentile. I veterinari l’hanno anestetizzata e le hanno tolto il filo di ferro che le aveva già purtroppo tagliato l’addome. Si possono non amare gli animali, ma non si può arrivare a questo. Segnalo il mio problema perché non voglio che capiti ad altri».
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Ven 20 Nov 2009 - 14:45

177 cani maltrattati in casa di ex moglie agente protezione animali.Il maltrattamento dei cani dove non te lo aspetti: nella casa dell'ex moglie di un agente della protezione animali. Una storia inverosimile, che arriva da Liberty, nella Carolina del Sud.
A far nascere il caso, una segnalazione per maltrattamenti al Dipartimento per la sicurezza pubblica, nei confronti della 36enne Faith Patterson. Gli agenti che hanno effettuato una perlustrazione del suo giardino (in foto), oltre che della casa, hanno trovato 177 animali, un gatto e un uccello, oltre a numerose carcasse di cani. Secondo i veterinari che sono stati chiamati sul posto, i cani erano denutriti e vivevano in condizioni precarie. Immaginate la sorpresa degli agenti, quando hanno scoperto che quella donna era l'ex moglie di un loro collega della Protezione animali.
La polizia, adesso, dovrà cercare di capire chi abbia ridotto gli animali in quel modo e, soprattutto, le cause della loro morte. Solo allora potranno valutare eventuali provvedimenti nei confronti della donna. Gli animali, invece, sono stati tutti sequestrati e portati in un canile, dove saranno nutriti e curati. assurdo il colmo
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Sab 21 Nov 2009 - 14:04

ALESSANDRIA, CORPO FORESTALE SEQUESTRA 5 CANI E 6 GATTI PER MALTRATTAMENTO .Cinque cani e sei gatti rinchiusi in un fabbricato fatiscente, in evidente stato di denutrizione e in pessime condizioni igienico-sanitarie, sono stati trovati, a Solero, in provincia di Alessandria, dagli agenti del Corpo Forestale dello Stato che hanno subito sequestrato gli animali per affidarli in custodia a un'associazione ecoambientalista convenzionata con il comune locale. Le due persone titolari del fabbricato in cui sono stati rinvenuti i cani e i gatti sono state denunciate per maltrattamento di animali e detenzione incompatibile con la loro natura.
Le persone denunciate, due coniugi di Quarniento, un piccolo centro dell'alessandrino, erano gia' state segnalate all'autorita' giudiziaria lo scorso 10 novembre per il reato di maltrattamento di animali. La coppia, infatti, gestiva un canile abusivo nel Comune di Quattordio (Alessandria) dove gli agenti della forestale e il personale del nucleo investigativo per i reati in danno agli animali del Corpo forestale, avevano sequestrato una cinquantina tra cani e gatti, detenuti in pessime condizioni igienico-sanitarie. Negli ultimi tempi erano giunte alle autorita' locali numerose segnalazioni da parte di privati cittadini che avevano sentito provenire dall'edificio i lamenti degli animali maltrattati e lasciati per giorni senza cibo.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 10 Dic 2009 - 19:22

Varazze, gatto preso a bastonate: la denuncia dell’Enpa. I Volontari della Protezione Animali hanno soccorso un gatto che è stato preso a bastonate nella frazione Alpicella del comune di Varazze. L’esemplare della locale colonia felina presenta forti contusioni sul corpo e non si sa se si salverà.
Le Guardie Zoofile dell’ENPA stanno ricercando il colpevole, passibile di denuncia per la violazione dell’articolo 544 ter del Codice Penale (maltrattamento di animali), che prevede la reclusione da tre mesi a un anno o la multa da 3.000 a 15.000 euro, nonché la costituzione di parte civile dell’associazione.
“Chiunque possa dare informazioni utili all’inchiesta può telefonarci – fa sapere l’Enpa - o inviare una mail a savona@enpa.org, o rivolgersi direttamente agli organi di polizia espressamente competenti nel settore: Polizia Municipale, Guardia Forestale, Carabinieri, Polizia Provinciale, Questura, Guardia di Finanza”.
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Lun 28 Dic 2009 - 11:02

Animali maltrattati e abbandonati durante il Natale
La Spab è stata chiamata per una ventina di interventi in tutto il Cantone
Sgominato un traffico di chihuahua Animali maltrattati o abbandonati in auto o legati a un contenitore per bottiglie. Il Natale purtroppo è anche questo. La Società di protezione animali di Bellinzona (Spab) punta il dito contro i proprietari di animali che durante le festività natalizie lasciano i propri amici “a quattro zampe” al freddo e al gelo.
“Il periodo natalizio ha coinciso con continui recuperi di animali dispersi e non ricercati dai proprietari, il che ha messo a dura prova la grande struttura dove i cani vanno tenuti al caldo - scrive in una nota stampa la Spab -. Ciò che più preoccupa comunque, sono i maltrattamenti che generano sequestri e divieti da parte del Veterinario cantonale in base alle nuove norme di legge”.
In totale gli interventi della Spab sono stati una ventina durante il periodo natalizio. Due in particolare quelli più significativi. Il primo riguarda di due cagnolini di razza Yorkshire, lasciati al freddo in un auto a Chiasso durante la notte. I due cagnolini hanno continuato ad abbaiare per tutta la notte e alle 5 del mattino è scattato l’allarme alla centrale bellinzonese da parte di alcuni abitanti della zona. Sul posto è così arrivata la polizia comunale e un ispettore della Spab.
“Vista l’impossibilità di raggiungere la proprietaria – scrive ancora la Spab -, gli agenti hanno aperto la macchina ed i cagnolini sono subito stati trasportati dalla veterinaria Paola Juri di Agno che effettuava il picchetto domenicale per il Luganese e il Mendrisiotto”. I due cagnolini stanno bene ma sono sotto osservazione presso la Società di protezione animali.
Il secondo intervento invece riguarda una cagnolina abbandonata legata di notte ad un contenitore per bottiglie in via Pedemonte a Bellinzona. La Spab è intervenuta assieme alla polizia comunale per liberare l’animale, che ha rischiato di essere strangolato dal proprio collare.
assurdo
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Gio 14 Gen 2010 - 18:49

Video: in pochi giorni due casi di violenza sugli animali nello stesso complesso di appartamenti a New York,In due settimane gli agenti di New York hanno identificato ed arrestato due persone con l’accusa di maltrattamento di animali. La cosa curiosa è che entrambe erano residenti presso il General Ulysses S. Grant Houses, un grande complesso di case popolari composto da poco meno di 2mila appartamenti.
Gli abusi sono stati scoperti nel corso delle indagini di un omicidio: gli agenti stavano visionando il materiale girato dalle telecamere di sicurezza poste negli ascensori del complesso quando si sono accorti delle violenze.
Nel primo caso l’autore degli abusi è un ragazzo di 21 anni, nel secondo caso si tratta di una ragazza di 31 anni, Tiara Davis.
Entrambi sono stati arrestati con l’accusa di tortura e maltrattamento di animali. Inutile dire che i due video, che trovate dopo il salto, sono destinati ad un pubblico non facilmente impressionabile.Crimeblog.it (Blog) il video lo trovate qui .vi consiglio di guardare perche da questi gesti si capisce quanto il mondo stia andando verso la rovina
Tornare in alto Andare in basso
miriam caldarazzo
the power of information
the power of information
avatar

Umore : stracotto
Femminile
Numero di messaggi : 3038
Età : 42
Località : napoli
Nome PET : billy
Data d'iscrizione : 19.05.09

MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   Lun 25 Gen 2010 - 11:59

SCOZIA: MADRE DENUNCIA IL FIGLIO PER VIOLENZA AL GATTO,Dartmouth, Nova Scotia – Un ragazzo di 16 anni è stato arrestato con l’accusa di essere uno zoofilo, per violenza contro gli animali, dopo aver violentato il gatto di famiglia. Il ragazzo, che non può essere nominato, per motivi giuridici, essendo minore, è stato arrestato durante il fine settimana ed è comparso in tribunale con l’accusa di bestialità, di aver causato dolore e sofferenze inutili ad un animale nell’atto di stuprarlo. Inoltre era già pregiudicato per altri reati.
La madre del ragazzo, ha lanciato l’allarme Sabato mattina, quando ha trovato la gatta con lesioni sospette, l’animale è stato ricoverato alla Metro Animal Emergency Clinic in Dartmouth Burnside Park, dove i veterinari hanno confermato che il gatto, era stato vittima di abusi sessuali.
Il ragazzo è una sorta di maniaco sessuale, è stato condannato nel dicembre a sei mesi di custodia cautelare sotto la vigilanza della Comunità, per violenza sessuale. È accusato anche di atti osceni in luogo pubblico.
Il ragazzo è in stato di custodia preventiva in Nova Scotia, nella struttura “Gioventù Facility”, almeno fino all’udienza di febbraio, dove si deciderà la cauzione.FONTE express-news
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: violenze e abusi sugli animali   

Tornare in alto Andare in basso
 
violenze e abusi sugli animali
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente
 Argomenti simili
-
» Pappa: Orijen VS Royal Canin
» Marche "assassine"?
» Ecco le marche che non eseguono esperimenti sugli animali
» animali e parchi naturali?
» Convivenza con altri animali

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
IMPRONTE :: TROVALI ON-LINE :: ANNUNCI & ARTICOLI-
Andare verso: